Start-up d’Impresa

La traduzione delle idee più innovative in progetti concreti d’impresa non è mai immediata. Si passa dalla visione all’esecuzione, seguendo singoli step che vanno progettati e misurati con attenzione e per i quali spesso occorre il sostegno di consulenti professionali, per esempio, in fase di start-up nella definizione della forma di impresa o della giusta capitalizzazione.

Fare nascere una startup

Tra l’idea e l’impresa c’è un cammino spesso lungo e complesso, che porta a consolidare modelli e risorse, strumenti e asset tecnologici e finanziari.

Il mondo dei notai segue vicino e da tempo chi si adopera per la costituzione di nuove imprese e assiste i neo imprenditori con consulenza mirata. In particolare, in questi ultimi anni, affiancando l’evoluzione normativa che punta a favorire l’insorgere di start-up innovative, fornisce il corretto sostegno per accedere ad agevolazioni di legge e dare vita a nuove società anche formalmente corrette ai sensi della legislazione vigente.

Tra le nuove forme d’impresa, sono particolarmente interessanti:

Start-up innovative

Incubatore certificato di Start-up Innovativa

Società di capitali, costituita anche in forma di società cooperativa, prevista da una recente disposizione normativa al fine di incentivare lo sviluppo, la produzione e commercializzazione di prodotti e servizi innovativi ad alto valore tecnologico. La qualifica di start-up innovativa può essere attribuita anche a una società già esistente, ma da non più di 48 mesi. Società di capitali, costituita anche in forma di società cooperativa, prevista da una recente disposizione di legge al fine di offrire servizi per sostenere e incentivare la nascita e lo sviluppo di start-up innovative. La disciplina deve essere integrata da un decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, in mancanza del quale non è ancora possibile procedere all’iscrizione degli incubatori certificati nel registro delle imprese.
Vantaggi Vantaggi
1. Agevolazioni per l’avvio e la gestione d’impresa;
2. Deroga a norme civilistiche in materia di riduzione per perdite;
3. Possibilità di offerta al pubblico di prodotti finanziari anche nella forma di S.R.L.;
4. Possibilità di avere rapporti di lavoro a termine;
5. Agevolazioni fiscali anche per chi vuole investire nella start-up innovativa.
1. Favorisce la creazione e l’avviamento di start-up operative;
2. Gode di agevolazioni fiscali;
3. Può derogare a determinate norme civilistiche in materia di diritto societario;
4. Può adottare una disciplina particolare dei rapporti di lavoro;
5. Può offrire al pubblico prodotti finanziari anche nella forma di S.R.L.;
Svantaggi Svantaggi
1. Limitazioni nella distribuzione degli utili;
2. Limitazione del valore di produzione totale annuale a 5 milioni di Euro a partire dal secondo anno di attività;
3. Deve svolgere attività di ricerca e sviluppo con spese uguali o superiori al 15% del valore totale della produzione o, in alternativa, deve impiegare in percentuale uguale o superiore a due terzi della forza lavoro complessiva, personale in possesso di laurea magistrale.
1. Dotazioni o comunque disponibilità di strutture ed attrezzature importanti;
2. Complessità dell’attività;
3. Disciplina in corso di definizione.
Fonte: l’arancia.org

 

Per avviare una start-up è importante conoscere step by step che cosa può accedere nei primi mesi e anni di vita. Un notaio può assistere le start-up facilitando il processo di costruzione delle fondamenta e consolidamento nel tempo. Per chi si appresta a dare vita a una start-up è indispensabile sapere che:

    • Startup Officeuna volta elaborata l’idea di business e analizzato il mercato potenziale, il passo successivo da compiere è quello dello sviluppo del prototipo (cosiddetto MVP, Minimum Viable Product) della propria idea con lo scopo di testarne le caratteristiche;
    • la tutela della proprietà intellettuale rappresenta per una start-up un fattore da cui non è possibile prescindere: le modalità sono diverse e dipendono dalla natura dell’opera creativa e dalla strategia di business;
    • il brevetto, la registrazione del marchio o del design e il diritto d’autore sono gli strumenti a disposizione dell’autore o ideatore per salvaguardare i diritti in termini personali ed economici;
    • il team di lavoro è la base portante su cui viene costruita l’idea imprenditoriale. Nel gruppo devono integrarsi competenze complementari e ruoli ben definiti. Le abilità tecniche si devono bilanciare con quelle manageriali e gestionali;
    • il business plan è un documento fondamentale per definire e affinare la propria azione imprenditoriale. Comprende: l’intero piano strategico di sviluppo; il piano operativo e di marketing; la struttura organizzativa; un dettagliato piano economico-finanziario;
    • trovare i capitali e convincere gli investitori della bontà del proprio progetto è un’operazione difficoltosa. Il primo finanziatore è l’imprenditore stesso, che assume il rischio d’impresa;
    • le start-up lavorano in un contesto in continua evoluzione e la realtà che si trovano ad affrontare è spesso diversa da quella pianificata nei business plan;
    • è fondamentale affrontare l’avventura imprenditoriale scegliendo la forma societaria più adeguata per crescere e sviluppare correttamente il proprio business: in questa fase il notaio può fornire consulenza e sostegno, avendo assistito e certificato la nascita di numerose imprese e conoscendo casi di studio ed esperienze già sviluppate.